ORTHOPEA

PALERMO, 15 GIUGNO 2017

GRAND HOTEL PALAZZO BORSA - VIA CARTARI , 18
condividi sui social

L’evento è accreditato per:
MEDICO CHIRURGO specialista in:
medicina dello sport; chirurgia generale; neurochirurgia; ortopedia e traumatologia; anestesia e rianimazione; medicina trasfusionale; patologia clinica (laboratorio di analisi chimico-cliniche e microbiologia); ematologia; medicina fisica e riabilitazione; medicina interna

FISIOTERAPISTA

INFERMIERE

N. PARTECIPANTI: 100

CREDITI FORMATIVI: 11

 

Nel progetto di gestione del paziente ortopedico rimangono punti centrali le strategie combinate degli approcci anestesiologici, ortopedici, riabilitativi e nel percorso rimane assoluta la centralità assistenziale dell’infermiere che ha i maggiori e più continuativi rapporti con il paziente. Questo approccio si lega al ruolo della nuova “Orthopea” come Società che ha come cardine fondativo la multiprofessionalità e il confronto specialistico: l’iscrizione al Congresso 2016 da diritto alla iscrizione alla Società e all’accesso per il primo anno agli strumenti informatici di Orthopea. Esempi clinici e una Tavola Rotonda di inizio del Congresso cercheranno di puntualizzare il significato di ERAS, Fast Track e Medicina Perioperatoria alla ricerca di protocolli comuni e multidisciplinari. Saranno trattati in quest’ottica argomenti vecchi e nuovi con un occhio attento a tutti i sistemi perioperatori di risparmio, gestione e recupero della risorsa sangue e al monitoraggio e ottimizzazione del bilancio emodinamico intraoperatorio. Abbiamo voluto portare grande attenzione alla preparazione del paziente e alla gestione dell’antiaggregazione e anticoagulazione in rapporto alle strategie di anestesia locoregionale, di cui abbiamo voluto esplorare il potenziale associato di ECO e ENS e discutere del controverso ruolo dei blocchi continui oggi nell’analgesia postoperatoria. Tutto questo senza dimenticare il Trauma Ortopedico di arti e di bacino e le possibili azioni di damage control e gli esiti degli interventi anestesiologici e ortopedici nel trattamento del trauma degli arti inferiori. Le indicazioni e i criteri di scelta e di gestione della canulazione centrale per via periferica, saranno associate alla gestione del rischio nel comparto Operatorio e all’Operating Room Management: saranno affrontati i problemi delle competenze infermieristiche (il core della professionalità infermieristica) e dell’autonomia rispetto alla gestione di Comparto e di Reparto dei pazienti ortopedici chirurgici da trauma. Non abbiamo dimenticato l’anestesia pediatrica in ortopedia che rappresenta oggi un elemennto di sempre maggiore interesse e frequenza.

logo Thenewway

Caricamento in corso…