INCONTRO - Confronto sulla gestione del paziente con LLC e LF

PERUGIA, 17 NOVEMBRE 2017

Comitato per la vita Daniele Chianelli - via della scuola, 147
condividi sui social

L’evento è accreditato per:
MEDICO CHIRURGO specialista in:
oncologia; radioterapia; anestesia e rianimazione; biochimica clinica; farmacologia e tossicologia clinica; medicina nucleare; microbiologia e virologia; radiodiagnostica; allergologia ed immunologia clinica; ematologia; malattie infettive

INFERMIERE

FARMACISTA: farmacia ospedaliera

N. PARTECIPANTI: 20

CREDITI FORMATIVI: 6,8

 

La Leucemia Linfatica Cronica (LCC) è la leucemia più comune nel mondo occidentale ed è tipica dell’anziano. L'età media alla diagnosi è attorno ai 65 anni e meno del 15% dei casi viene diagnosticato prima dei 60 anni. Colpisce ogni anno circa 5 persone su 100.000 e l'incidenza aumenta con l'aumentare dell'età. In Italia le stime parlano di circa 1.600 nuovi casi ogni anno tra gli uomini e 1.150 tra le donne. Negli ultimi anni, la terapia delle malattie emato-oncologiche (LCC e Linfoma Follicolare – FL) si è arricchita con l'ingresso di nuovi farmaci, con protocolli sempre più specifici e adeguati alle diverse caratteristiche dei pazienti.
Con l’arrivo sul mercato italiano dei nuovi farmaci inibitori del pathway del BCR si pone la necessità da parte dei clinici provenienti dalle piccole realtà ospedaliere, che non hanno avuto la possibilità di conoscere questi nuovi farmaci attraverso gli studi clinici, di familiarizzare con il loro utilizzo e soprattutto con il riconoscimento e gestione dei loro eventi avversi più comuni.
L'obiettivo degli incontri è:
? fornire una panoramica generale sullo stato dell'arte e sul reale impatto, attuale e prossimo futuro, di questi farmaci nel trattamento delle malattie emato-oncologiche anche alla luce delle più recenti evidenze scientifiche internazionali;
? discutere gli aspetti pratici legati al trattamento, con particolare focus sulla gestione delle tossicità, per condividere esperienze cliniche real life, per delineare il profilo del paziente che meglio si adatta alla scelta del farmaco appropriato sulla base delle comorbidità e infine per confrontarsi sulla diagnostica della delezione 17p e della mutazione di TP53 nella pratica clinica.

vedi programma cv relatori
Con la sponsorizzazione non condizionante di
Logo GILEAD Science srl
logo Thenewway

Caricamento in corso…